Distanziamento sociale e tratti della personalità

Il mondo vive la pandemia di COVID-19 tra lockdown e distanziamento sociale; alcuni rispettano le restrizioni, altri non riescono a mantenere le distanze. Perché?

Gli psicologi studiano i tratti della personalità – chiamati “Big Five” – che influenzano anche il modo in cui gli individui affrontano le regole di distanziamento sociale nella vita quotidiana. Chi ha maggiori probabilità di mettersi la mascherina quando esce di casa? Chi ha maggiori probabilità di infrangere il distanziamento fisico?

SPAZIO PERSONALE E INVASIONE TERRITORIALE

Sentirsi a proprio agio vicino ad altre persone ha una componente culturale. L’antropologo Edward T. Hall ha studiato la prossemica misurando le aspettative di spazio personale in tutto il mondo.

La zona intima arriva a mezzo metro e lasciamo avvicinare solo le persone a noi intime, come il partner e i parenti. Da mezzo metro a 1 metro si trova la distanza personale riservata per comunicare con gli amici. I consigli sulla salute pubblica hanno esteso quella zona a 2 metri o più, la distanza che prima era normale per le interazioni con coloro che non si conoscono così bene.

Quando le persone violano le norme di prossimità, può sembrare che stiano invadendo il nostro territorio. Le linee disegnate a terra per evitare assembramenti in fila davanti ai negozi sono necessarie per aiutare a ridisegnare le nostre abitudini, siamo costretti a “disimparare” il comportamento inconscio e imparare nuovi trucchi.

Gli estranei che invadono la tua distanza sociale sono aggressivi se sono consapevoli di ciò che fanno, ma potrebbero anche farlo inconsapevolmente a causa dei loro tratti della personalità.

PREVISIONI BASATE SUI TRATTI DI PERSONALITÀ

Per più di quattro decenni, i ricercatori di psicologia hanno diviso le persone in base ai tipi di personalità sulla base di una combinazione individuale di cinque tratti chiave. Si può prevedere in che modo le persone effettuano gli acquisti, si comportano sul lavoro, persino i risultati a lungo termine come la stabilità del matrimonio e il raggiungimento della carriera. I “Big Five” sono: apertura, coscienziosità, estroversione, gradevolezza e nevroticismo.

1) L’apertura riflette una tendenza a pensare in modi astratti e complessi. Le persone ad alta apertura tendono ad essere curiose, fantasiose, creative, artistiche, flessibili, intellettuali e apprezzano l’arte; quelle all’estremità opposta dello spettro tendono ad essere pratiche, convenzionali e focalizzate sul concreto. Più la tua personalità è aperta, meglio potresti affrontare l’incertezza per un lungo periodo prolungato, come nel caso di una pandemia globale.

2) La coscienziosità è la tendenza ad essere abitualmente attenti, affidabili, laboriosi, ben organizzati e propositivi. Una persona coscienziosa controlla, regola e dirige i propri impulsi. Probabilmente sono stati i primi ad adottare la mascherina, anche senza l’obbligo di farlo. Questa caratteristica rende meni disposti a violare lo spazio territoriale altrui e il distanziamento sociale.

3) L’estroversione è caratterizzata dall’essere estroversi e attingere energia dall’interazione con gli altri, rispetto agli introversi che ottengono la loro energia da se stessi. Gli estroversi probabilmente apprezzano le reti virtuali e lottano contro l’isolamento se vivono da soli. La ricerca comportamentale sulle neuroscienze ha rivelato due sottotipi di questo tratto:

L’estroversione “agente” consiste nel sentirsi a proprio agio sotto i riflettori e assumere una posizione di leadership. È meno probabile che queste persone sentano un forte legame con gli altri e abbiano più interesse a ottenere ricompense in contesti sociali o lavorativi.

Gli estroversi “affiliativi” invece non cercano tanto ruoli di leadership e hanno stretti legami sociali con molte persone dalle quali raccolgono felicità e significato.

4) La piacevolezza è il polo opposto dell’antagonismo e riflette la tendenza ad essere di buon carattere, coscienzioso, cortese, disponibile e fiducioso. Le persone con alta piacevolezza hanno maggiori probabilità di seguire le linee guida sul distanziamento sociale non appena vengono annunciate senza lamentarsi delle regole.

5) Il nevroticismo è caratterizzato da impulsività e tendenza a provare emozioni negative tra cui ansia, preoccupazione, paura, rabbia, depressione o tristezza, ostilità, autocoscienza e solitudine. Questo tratto è associato al desiderio e alla fuga dai sentimenti di angoscia. Presumibilmente, le persone con alto nevroticismo tendono a reagire alla pandemia con evitamento e negazione.

LA “TRIADE OSCURA” DELLA PERSONALITÀ

Anche la personalità può avere i suo “lato oscuro”:

Il narcisismo implica amarsi ossessivamente; si accompagna a grandiosità e vanità.

Il machiavellismo riguarda la manipolazione degli altri; è caratterizzato da cinismo e strategie di calcolo a lungo termine.

La psicopatia, che significa mancanza di empatia. Le persone psicopatiche sono di solito impulsive e hanno fredde relazioni interpersonali. Tali individui sono ingannevoli, aggressivi, sessualmente promiscui e coercitivi.

Questi tratti della “triade oscura”, come la definiscono gli psicologi, sono probabilmente associati alla violazione delle regole sul distanziamento sociale.

LA PERSONALITÀ INFLUENZA IL COMPORTAMENTO

Ognuno varia in questi cinque tratti della personalità. È possibile dedurre un profilo di personalità per qualcuno che ha maggiori probabilità di violare le linee guida sul distanziamento sociale.

Analizzando come la personalità influenza i comportamenti pro-sociali, si può ipotizzare una formula per il “Violatore del distanziamento sociale” = bassa apertura + bassa coscienziosità + bassa piacevolezza + alto nevroticismo + alto narcisismo + alto machiavellismo + alta psicopatia.

In uno studio è emerso che le persone con bassi livelli di piacevolezza e coscienziosità avevano anche meno probabilità di approvare raccomandazioni sulla salute legate al distanziamento sociale e all’igiene durante la pandemia di Coronavirus.

La personalità non è statica, può evolversi nel corso della vita. Come cambierà nel tempo il distanziamento sociale? Quali cambiamenti sociali stanno modificando anche i tratti della personalità?

Vuoi conoscere il Linguaggio del Corpo per facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Tratto da https://www.inverse.com/science/social-distancing-rule-breakers-are-defined-by-3-personality-traits

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.