Linguaggio del Corpo: consigli per abbracciarsi durante una pandemia

Tra le molte cose che ci mancano prima della pandemia di Coronavirus, gli abbracci potrebbero essere in cima alla lista. Nella Comunicazione Non Verbale esiste un modo “più sicuro” per abbracciarsi?

Una donna canadese desiderava a tal punto abbracciare sua madre durante la quarantena che ha creato un “guanto da abbraccio”: un telo trasparente con maniche per abbracciarsi attraverso la plastica.

Non solo a causa del COVID-19 ci mancano gli abbracci, ma ne abbiamo bisogno. L’affetto dimostrato in modo fisico (abbracci, tenersi la mano) riduce lo stress calmando il nostro sistema nervoso simpatico, che in periodi di preoccupazione rilascia ormoni dello stress dannosi per il nostro corpo.

Gli esseri umani hanno nervi e percorsi cerebrali dedicati alla rilevazione del tocco umano. Un contatto affettuoso è il modo in cui i nostri sistemi biologici comunicano tra loro che siamo al sicuro, che siamo amati e che non siamo soli.

QUANTO È RISCHIOSO ABBRACCIARSI COL CORONAVIRUS ?

Uno studio di Hong Kong mostra come i virus respiratori viaggiano durante il contatto ravvicinato, ma il rischio di esposizione durante un breve abbraccio può essere sorprendentemente basso. Gli abbracci presentano probabilmente meno rischi di una conversazione faccia a faccia più lunga.

La cosa più sicura è evitare gli abbracci, ma se hai bisogno di un abbraccio, prendi delle precauzioni come indossare una maschera, abbracciarsi velocemente e all’aperto, evitare di toccare il corpo o i vestiti dell’altra persona col viso e la maschera. Non abbracciare qualcuno che tossisce e attenzione a non piangere. Le lacrime e il naso che cola aumentano il rischio di entrare in contatto con liquidi infetti.

CONSIGLI PER ABBRACCIARSI IN SICUREZZA (ANCHE DURANTE LA PANDEMIA):

In questo momento molte persone anziane temono di non essere in grado di entrare in contatto o connettersi con la famiglia per il resto della loro vita. Ecco cosa fare e non fare col Linguaggio del Corpo per abbracciarci con maggiore sicurezza anche durante la pandemia:

1) NON abbracciarti faccia a faccia

Questa posizione è più rischiosa perché i volti sono vicini tra loro. Quando la persona più bassa alza lo sguardo, il suo respiro viaggia verso l’alto nella zona di respirazione della persona più alta. Se la persona più alta guarda in basso, c’è la possibilità che i respiri degli abbracci si mescolino.

2) NON appoggiare le guance coi volti rivolti nella stessa direzione

Questa posizione, con entrambi gli abbracci che guardano nella stessa direzione, è a rischio più elevato perché il respiro di ogni persona è nella zona di respirazione dell’altra persona.

3) Abbracciati coi volti in direzioni opposte

Per un abbraccio sicuro e completo, gira il viso in direzioni opposte, in modo da evitare di respirare direttamente le particelle dell’altra persona.

4) Lascia che i bambini ti abbraccino intorno alle ginocchia o alla vita

Abbracciarsi all’altezza del ginocchio o della vita riduce il rischio di esposizione diretta al respiro perché i volti sono molto distanti. È possibile che il viso e la maschera del bambino contaminino gli indumenti dell’adulto, si potrebbero cambiare i vestiti e lavarsi le mani dopo una visita che include abbracci. Anche l’adulto dovrebbe distogliere lo sguardo per non respirare nella stesso spazio del bambino.

5) Bacia i tuoi cari sulla nuca

In questo scenario, una persona è minimamente esposto al respiro dell’altro. Fate attenzione che il respiro della persona che sta dietro non vada davanti all’altro.

6)Trattieni il respiro

La maggior parte degli abbracci dura meno di 10 secondi, quindi le persone dovrebbero essere in grado di gestirlo.

Poiché il rischio di un abbraccio veloce con precauzioni è molto basso ma non è nullo, le persone dovrebbero scegliere con saggezza chi abbracciare.

Illustrazioni di Eleni Kalorkoti

Vuoi conoscere il Linguaggio del Corpo per comunicare meglio con una mascherina, per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Tratto da https://www.nytimes.com/2020/06/04/well/family/coronavirus-pandemic-hug-mask.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.