Riconoscere gli autosabotaggi dal Linguaggio del Corpo – CoachMag 60

Nel nostro percorso di auto-miglioramento mettiamo in campo numerose delle nostre qualità e una buona dose di impegno e costanza, il desiderio di crescere interiormente riesce a superare tanti ostacoli di diversa natura che provengono dall’ambiente o dalle altre persone.

Ma cosa accade quando l’ostacolo viene da dentro di noi? A volte siamo noi stessi a sabotarci, a metterci i bastoni tra le ruote per paura di fallire, di cambiare o semplicemente perché, in alcuni momenti della nostra vita, risulta più difficile andare avanti solo con le proprie forze.

Come aiutare i propri Coachee e i propri clienti a riconoscere questi autosabotaggi che loro stessi mettono in atto prima che sia troppo tardi? Quali segnali mostrano e ci inviano in modo inconscio, come delle sottili richieste d’aiuto?

Proviamo a dare alcuni suggerimenti sul Linguaggio del Corpo per riconoscere i segnali che possono aiutarci a individuare questi processi di autosabotaggio.

Nella Comunicazione Non Verbale il processo dell’autosabotaggio può essere rivelato da segnali tipici del conflitto interiore. Questo particolare disagio, questa tensione psicologica genera alcuni segnali individuabili nella nostra gestualità…

(Continua su COACHMAG n.60 con Lapsus gestuali, segnali di dolore, disgusto e tensionewww.coachmag.it)

Francesco Di Fant
Esperto di Comunicazione, Linguaggio del Corpo, Public Speaking e Analisi della Menzogna

Vuoi conoscere meglio il Linguaggio del Corpo per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.