Putin trema: il suo Linguaggio del Corpo

In un video recente Putin appare tremante. Cosa rivela il suo Linguaggio del Corpo?

Su Twitter è apparso un video di un incontro del 18 febbraio tra Putin e il presidente bielorusso Lukashenko , pochi giorni prima dell’inizio della guerra.

Prima di salutare Lukashenko vediamo la mano destra di Putin tremare visibilmente, tanto che è costretto a poggiarla al petto per interrompere questo tremore. Vediamo anche la sua camminata incerta, instabile, le gambe sembrano cedere come se non reggessero il peso del corpo o non riuscisse a stare in equilibro.

Anche una volta seduto vediamo dei segnali preoccupanti, le gambe e i piedi dello Zar si muovono a scatti, quasi senza controllo e deve gestire anche le mani, infatti con la mano destra gesticola ma con la mano sinistra è costretto ad aggrapparsi saldamente alla sedia per evitare il tremore.

Quindi le condizioni di salute dello Zar non sembrano buone in questo video e possiamo considerare, alla luce di questo, anche alcuni dettagli di video che abbiamo già preso in considerazione.

Quando ha dovuto gestire le mani, per esempio, nel video in cui annuncia l’invasione dell’Ucraina in cui tiene entrambe le mani poggiate saldamente sul tavolo. O nel raduno di Mosca in cui gestisce la mano destra reggendo un microfono e tenendolo saldamente poggiato al petto, o nel video col suo Ministro della Difesa in cui rimane addirittura con la mano destra aggrappata al bordo del tavolo per diversi minuti.

C’è chi parla di malattia di Parkinson, c’è chi parla di altri disturbi neurologici, oppure abuso di calmanti o di psicofarmaci. Quello che vediamo da questo video è che sicuramente le sue condizioni di salute non sembrano ottimali.

E voi che ne pensate?

Francesco Di Fant
Esperto di Comunicazione, Linguaggio del Corpo, Public Speaking e Analisi della Menzogna

Vuoi conoscere meglio il Linguaggio del Corpo e le emozioni per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.