Il Linguaggio del Corpo di Putin al raduno di Mosca

Il 18 marzo a Mosca ha avuto luogo un grande raduno dove Putin ha parlato in prima persona, cosa dice il Linguaggio del Corpo di Putin su quel palco?

Putin, nel suo discorso al raduno di Mosca di qualche giorno fa, cerca innanzitutto un contatto con il pubblico in maniera semplice, diretta. Osservando i suoi vestiti, vediamo un abbigliamento da uomo comune che sente freddo e, quindi, che ispira saggezza, buon senso. È particolare anche la scelta dei colori: il maglione a collo alto è bianco a indicare purezza e il giaccone pesante è blu, colore che sottolinea l’efficacia.

Vediamo nei video in rete un discorso segnato dalle emozioni, Putin cerca emozioni potenti e semplici, per esempio osserviamo la tristezza in alcuni suoi passaggi del discorso: la testa leggermente inclinata verso il basso, sopracciglia e angoli della bocca che vanno verso il basso e le labbra che addirittura sembrano tremare leggermente mentre parla dei ragazzi russi in prima linea.

Vediamo anche delle pause nei suoi discorsi in cui sembra sopraffatto dalle emozioni e in quei momenti raccoglie strategicamente gli applausi dal pubblico.

Oltre queste emozioni, che creano un contatto diretto col pubblico, vediamo anche che esprime forza comunicativa sul palco: cammina avanti e indietro, gesticola in maniera ampia, al contrario di una certa staticità russa nel Linguaggio del Corpo. In particolare i gesti che vediamo sono l’indice puntato e le mani a taglio, che sono indizi che possono segnalare aggressività.

Inoltre, vediamo anche che Putin accelera il battito delle palpebre durante i momenti clou del discorso, in corrispondenza di alcuni passaggi chiave dalla forte emotività.

In definitiva, vediamo che Putin, invece di fare uno sfoggio di potere in questo momento in cui la Russia è in guerra con l’Ucraina, ha cercato una linea più morbida, usando emozioni semplici per entrare in contatto con il pubblico quali, ad esempio, la tristezza e l’uso di un abbigliamento normale, pur senza rinunciare alla sua forza comunicativa che vediamo comunque espressa in modo marcato sul palco di Mosca.

Francesco Di Fant
Esperto di Comunicazione, Linguaggio del Corpo, Analisi della Menzogna e Public Speaking

Vuoi conoscere meglio il Linguaggio del Corpo e le emozioni per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.