Gesti emblematici: i segni di una cultura

In ogni cultura esistono dei gesti particolari che vengono compresi in quel contesto, spesso li osserviamo quando viaggiamo all’estero. Come vengono usati i gesti “emblematici”?

Gli emblemi, termine usato per la prima volta dal ricercatore David Efron, descrivono gesti che hanno significati molto precisi conosciuti all’interno di un gruppo etnico, culturale o subculturale.

Gli emblemi sono usati deliberatamente e consapevolmente come le parole pronunciate e sono unici in quanto possono essere usati insieme o al posto delle parole.

Esempi di gesti emblematici

Gli emblemi sono espressi più frequentemente con le mani, ma possono essere comunicati anche attraverso la testa, le spalle e il viso.

Ecco alcuni emblemi occidentali comuni:

– Mani/dita: fare il dito medio a qualcuno, il segno del pollice verso l’indice “OK”, un saluto o un arrivederci, un “per favore parla più forte” con la mano a orecchio, un movimento della mano di richiamo “vieni qui”, il pollice dell’autostoppista.

– Testa: un cenno del capo con la testa “sì”, scrollata di testa “no”.

– Corpo: alzata di spalle

Quando si usano i gesti emblematici

I gesti emblematici possono essere usati al posto delle parole o in aggiunta alle parole pronunciate. A volte vengono usati al posto delle parole quando sarebbe difficile o inappropriato usarle. Lo vediamo quando è importante rimanere in silenzio durante uno spettacolo o durante la caccia. Un altro esempio è quando si fanno immersioni subacquee e non si è in grado di usare la parola per comunicare.

Quando gli emblemi vengono usati durante il discorso, possono essere utilizzati per sostituire o ripetere una parola, come quando qualcuno saluta verbalmente e saluta anche con la mano, o quando qualcuno fa un cenno con la testa per dire “sì” durante una discussione.

Gli emblemi sono quasi sempre eseguiti deliberatamente, quando si sceglie di trasmettere un messaggio, ma ci sono delle eccezioni. Così come esistono i “lapsus” verbali, possono esistere anche i lapsus gestuali. Conosciuti come lapsus emblematici, questi movimenti fanno trapelare informazioni che una persona cerca di nascondere, spesso a sua insaputa. Sebbene non tutti i bugiardi mostrino dei lapsus emblematici, se si verificano, sono indizi abbastanza affidabili dell’inganno, secondi solo alle microespressioni.

Francesco Di Fant
Esperto di Comunicazione, Linguaggio del Corpo, Analisi della Menzogna e Public Speaking

Vuoi conoscere meglio il Linguaggio del Corpo e l’Analisi della Menzogna per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Tratto da https://www.paulekman.com/nonverbal-communication/types-of-gestures/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.