Mascherine, visiere e Comunicazione Non Verbale

Se ci pensate, “la mascherina per il viso è il preservativo della nostra generazione”.

Quando l’epidemia di HIV ha reso i preservativi molto diffusi nel mondo nessuno ne era particolarmente entusiasta, ma quando i pericoli del sesso non protetto divennero chiari, la gente li accettò.

Lo stesso si può dire ora delle mascherine, che sono passate dall’apparire come una stupida reazione eccessiva a una necessità onnipresente in questa pandemia di Coronavirus. Oggi puoi scegliere tra una mascherina e una visiera, ma non puoi non scegliere nulla. Probabilmente continueremo a dover indossare mascherine in pubblico per il prossimo futuro. C’è persino un aggeggio dall’aspetto inquietante che ti permette di mangiare con una mascherina addosso.

Le mascherine rendono più difficile la comunicazione

Se le mascherine fanno bene alla salute pubblica contrastando la diffusione del COVID-19, rendono però più difficili le nostre interazioni nascondendo la parte inferiore del nostro viso. In futuro si potrebbe puntare verso diversi tipi di rivestimenti che non nascondono il nostro volto. Oppure questo potrebbe significare che le nostre norme di comunicazione cambieranno, forse per sempre.

Perdiamo molte informazioni di contesto comunicando solo con i nostri occhi, specialmente da due metri di distanza. Nel Linguaggio del Corpo, molti dei segnali visivi che si vedono nella normale interazione sono visibili nel viso dal ponte del naso in giù. Senza questi indizi della Comunicazione Non Verbale, c’è una possibilità molto maggiore di malinteso. Che tu sia sincero o sarcastico, ad esempio, dipende dalla forma della bocca quando lo dici.

È anche più difficile sviluppare e mantenere legami sociali quando non parli con tutta la tua faccia. Questo è il motivo per cui abbiamo “interazioni faccia a faccia”

Se le persone si stufano delle mascherine, un’opzione potrebbe essere quella di usare schermi per il viso: protezioni di plastica trasparente attaccate a una fascia. Queste visiere almeno permettono di vedere il viso dell’interlocutore e, per i non udenti, consentono la lettura labiale. Le mascherine potrebbero continuare ad essere più comuni delle schermi per il viso in plastica semplicemente perché possono essere realizzate a casa senza forniture speciali.

Come comunicare meglio indossando una mascherina?

Potrebbe essere necessario cambiare il modo in cui comunichiamo per trasmettere ciò che intendiamo senza utilizzare appieno le espressioni facciali. Per il momento non possiamo affidarci ai piccoli sorrisi e le smorfie per far capire agli altri il vero significato delle nostre parole.

Per superare questi ostacoli, il consiglio è quello di fare più gesti e di parlare di più quando indossano mascherine. Le persone dovrebbero farsi anche delle domande e confermare reciprocamente la comprensione: Ti sento dire questo, ho capito bene?” È importante non dare per scontato che qualcuno sappia esattamente quello che stai dicendo.

Forse questi suggerimenti ci aiuteranno anche a comunicare in modo più chiaro anche molto tempo dopo che ci saremo tolti le mascherine.

Vuoi conoscere il Linguaggio del Corpo per comunicare meglio con una mascherina, per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Tratto da https://www.theatlantic.com/health/archive/2020/05/pandemic-masks-face-shields/611971/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.