Pericoli e precauzioni dei cacciatori di bugie

Quali precauzioni generali bisognerebbe prendere quando si rileva un inganno? La maggior parte dei bugiardi è in grado di ingannare la maggior parte delle persone per la maggior parte del tempo.

Anche i bambini che mentono, una volta raggiunti gli otto o nove anni, possono ingannare con successo i loro genitori. Sebbene non sia possibile evitare del tutto gli errori nell’individuare gli inganni, si possono prendere delle precauzioni per ridurli.

La prima precauzione consiste nel rendere più esplicito il processo di interpretazione dei segnali comportamentali di inganno. Utilizzando le informazioni fornite dalla scienza dell’individuazione dell’inganno, gli addetti alla cattura della menzogna non si baseranno più solo su intuizioni o sensazioni.

Più consapevoli delle basi dei loro giudizi, i cacciatori di bugie dovrebbero essere in grado di imparare con l’esperienza, scartando, correggendo o dando maggior peso a particolari indizi di inganno. Anche le persone accusate ingiustamente potrebbero trarne beneficio, essendo in grado di contestare meglio un giudizio quando ne vengono specificate le basi.

Errori di valutazione: quando credere all’altro?

Un’altra precauzione consiste nel comprendere meglio la natura degli errori che si verificano nell’individuare l’inganno. Esistono due tipi di errori, esattamente opposti per cause e conseguenze. Nel non credere alla verità, l’acchiappatore di bugie giudica erroneamente una persona sincera come bugiarda.

Nel credere a una menzogna, l’acchiappatore di bugie giudica erroneamente un bugiardo come sincero. Non importa se l’acchiappatore di bugie dipende dal test del poligrafo o dalla sua interpretazione degli indizi comportamentali dell’inganno: è vulnerabile a questi due stessi errori.

La distinzione tra credere a una menzogna e non credere alla verità è importante perché costringe a porre l’attenzione sul duplice pericolo che corre chi coglie la menzogna. Non c’è modo di evitare completamente entrambi gli errori, la scelta è solo tra quale dei due rischiare di più.

Il cacciatore di bugie deve valutare quando è preferibile rischiare di essere ingannato e quando è meglio rischiare di emettere una falsa accusa. Ciò che si può perdere o guadagnare sospettando un’innocente o dando credito a un bugiardo dipende dalla menzogna e dall’altro. Le conseguenze possono essere peggiori per un tipo di errore, oppure gli errori possono essere ugualmente disastrosi.

Non esiste una regola generale su quale tipo di errore possa essere evitato più facilmente. A volte le probabilità di commettere un errore sono più o meno le stesse, altre volte un tipo di errore è più probabile dell’altro. Anche in questo caso dipende dalla bugia, dal bugiardo e da chi la coglie.

Le differenze individuali, quelle che abbiamo chiamato “effetto Brokaw” a causa della mancata considerazione delle differenze di comportamento espressivo delle persone, sono responsabili di entrambi i tipi di errore nell’individuazione delle bugie.

Vuoi conoscere meglio il Linguaggio del Corpo e l’Analisi della Menzogna per migliorare le tue relazioni e facilitare la tua vita? Clicca qui per info e training o contattami direttamente a info@francescodifant.it.

Tratto da https://www.paulekman.com/blog/errors-in-detecting-lies/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.